venerdì 30 novembre 2012

Toglietemi tutto


Ma non l'odore delle pagine di un libro. Si perché su quel fronte io sono ancora tradizionalista. 
Datemi tutti gli Ipad, gli Ipod, i tablet e i computer che volete ma non toglietemi la soddisfazione di prendere un libro in mano e annusarne le pagine: perché se puzza io non lo compro.
Prendete esempio dalla divina Carrie Bradshaw: lei i libri li prendeva in biblioteca (con le Manolo ai piedi n.d.r.) perché le piaceva l'odore.
Ah e comunque, gira e rigira si finisce sempre lì, con un Kindle al Cafè de Flore... mi sa che non vi ci fanno stare.










giovedì 29 novembre 2012

Leather Rain


Si sta avvicinando il momento di accendere le luci di Natale: era già da un po', io, che facevo il conto alla rovescia.
Riflettendo poi sul mese luminoso di Dicembre sono giunta a queste conclusioni:

Questo mese inizia con tre giorni di lavoro.
E continua con pomeriggi di studio.
Sto pianificando l'acquisto di un nuovo cappottino (ma se avete trovato il parka perfetto e volete condividerlo con me vi prego, non fate le gelose).
Probabilmente farò una capatina a Roma a comprare il mio regalo di Natale (#ohmygod).
Mi servono un vestitino che ricordi un po' gli anni '50 di colore beige e un maglioncino rosso da indossare durante le feste (si, mi piacciono i vezzeggiativi).
Stamani durante un momento di noia all'Università ho finalmente deciso tutti i dettagli del mio Tea Party natalizio.
Nei prossimi giorni vi mostrerò l'ultimo acquisto che proprio era necessario: un must-have per le feste, i capodanni e i compleanni delle amiche più care.

Nel frattempo vi lascio al total black di ieri con le foto dal vivo dei biker e dei leggins (che credevate? Che li lasciassi nell'armadio?!?)
Quali sono i vostri programmi invece per questo mese di feste e party?

PS: da adesso oltre che sul mio nuovo profilo di Google+ potete seguire 5 IN THE MORNING anche su Bloglovin, semplicemente cliccando sul Bloglovin's button sulla destra del blog! :)


















Giacca: Massimo Rebecchi
Leggins: Calzedonia
Biker: bought in Pisa
Sciarpa: H&M
Anello: Accessorize
Smalto: Chanel Khaki Vert
Borsa: bought in Forte dei Marmi; DIY Coco Who?





martedì 27 novembre 2012

Fall Essentials


Black leather. Finalmente ho tutto ciò che mi serve per affrontare l'autunno. E in una giornata come quella di oggi, in cui la pioggia incessante ti fa venire voglia di rimanere a casa a guardare Breakfast at Tiffany's con una tazza di tè fumante davanti, un paio di biker in sostituzione dei più scomodi stivali di gomma sono veramente quello che mi ci voleva. Per non parlare dei leggins di quel materiale che non-ho-ancora-bene-capito-cos'è ma fa tanto glam-rock: sembra di stare in pigiama.
E per una giornata come questa, in cui le gocce si susseguono senza sosta fuori dalla mia finestra, ho detto tutto. 

Ps: un grazie a tutte le ragazze che hanno espresso la volontà di partire last minute per Parigi con me, siete state carinissime! :)







Leggins: Calzedonia
Biker: bought in Pisa




venerdì 23 novembre 2012

Quattordici e quarantadue.


Paris is always a good idea. Adesso parto. Prendo il prossimo treno per Pisa (che adesso che sono le due è tra dodici minuti e forse mi conviene prendere quello dopo delle quattordici e quarantadue), vado all'aeroporto e parto per Parigi. Lascio tutto qui. Vestiti, smalti (no forse quelli no), fidanzato (magari mi viene a trovare), la sorella che ti rompe il cavo per collegare il BB al portatile, le persone sgradite, una città che non ha niente da offrirmi, neppure una miserissima boutique francese o un cafè che sia degno di questo nome. Di quelli dove ti puoi rifugiare quando in casa c'è la discoteca alle tre di pomeriggio e tu devi per forza studiare persone di nome Liutprando o quando cerchi asilo in biblioteca ma o c'è casino o si muore di freddo: perché lo studio deve temprare l'animo e far gocciolare il naso.

Parto. Lascio tutto. Mollo tutti. Mi trasferisco nella Ville Lumière e manderò a tutti cartoline di una Parigi mozzafiato, coperta di foglie e poi anche di neve; di una Tour Eiffel che sembra vestita per andare a ballare tanto brilla; di capelli così perfetti che ti pare impossibile che la donna che sta di fronte a te si sia svegliata solo mezz'ora fa.
Mi trasferisco nella patria del buon gusto, del bon ton e del fashion-faux-pas alla faccia dei mononeuroni vestiti tutti così uguali che neppure una serie Ford ci sarebbe riuscita tanto bene. 

Non preparo neppure la valigia, tanto tutto quello che mi serve sono il barattolo di quelle che sarebbero ormai le ex dream shoe (leggi Louboutin Pigalle nude tacco 100), la mia macchina fotografica con il suo carica batteria e lo smalto che ho adesso: Malice, Chanel of course, che è la cosa più bella del mondo, perfetto per l'upcoming holiday season.

O magari potrei aspettare ancora qualche giorno, qualche settimana e indossare ballerine nere, calze nere, LBD, sciarpa in cachemere beige, un tocco di rossetto rosso, i capelli freschi di shampoo e la mia piccola (e verde) Marc By Marc Jacobs che porto troppo-poco-spesso-di-quanto-dovrei e andare a fare shopping. Partire la mattina e tornare la sera con le mie Louboutin (perché in fondo rinunciarvi?): una normale giornata di shopping a Parigi, niente di più semplice.

Parto. Lascio tutto. Mollo tutti. Magari tra un po'. Tanto Parigi è lì, sempre meravigliosa, sempre Parigi.



Google+


Plus. Adesso oltre che su FacebookTwitterPinterest e Chicisimo potete trovarmi sul mio nuovo profilo di Google+.
Follow me! :)

Ps: a più tardi con un nuovo post!




venerdì 16 novembre 2012

To buy ot not to buy?


That is the question. Non sono un paio di scarpe, sono IL paio di scarpe per eccellenza.
Non sono un paio di scarpe, sono uno status symbol.
Non sono un paio di scarpe, sono praticamente un viaggio a Parigi. E anche senza praticamente.
Non sono un paio di scarpe nude in vernice, sono la perfezione fatta calzatura. La classe fatta stiletto. La geometria fatta punta. La passione fatta lacca.

Sono un paio di Louboutin, Pigalle, nude, tacco 100.

E io sto guardando l'ex barattolo di marmellata con scritto sopra "dream shoe" che contiene l'esatta somma per acquistarle, ma qualcosa mi frena.
Forse il fatto che potrei comprarmici quella borsa tanto carina a forma di busta per il pranzo ma nel colore che è tanto di tendenza, il burgundy, oppure quel maglioncino blu con le paillettes piccole piccole blu e il fiocco in gros grain nero dietro, oppure ancora quel vestitino da sogno che ho visto oggi con lo scollo sulla schiena, o un bellissimo paio di biker in pelle e magari anche quella pelliccetta finta tanto carina verde bottiglia. Beh in realtà potrei comprami tutte queste cose insieme.
Potrei tornarci a Parigi e spenderli per un cafè au lait a Les Deux Magots.
Potrei, potrei, vorrei.

Louboutin si o Louboutin no?



lunedì 12 novembre 2012

Probably I got the flu for you.

Mai, e dico mai, aspettare un uomo per più di dieci minuti. Figuriamoci per un'ora, quando "it's quite freezing here man". Farsi aspettare è una cosa da donne e se non arriva o non ti parla, l'unica verità è che non gli piaci abbastanza.
E allora, in barba a tutti gli uomini, io suggerisco paillettes, lustrini, macarons, ingenti quantità d'alcool e una serata in discoteca, anche se è lunedì e il lunedì non si va a ballare: quindi freghi il nuovo cd di tua sorella quattordicenne (che di musica è più aggiornata di te) appena fatto, inviti qualche amica, premi il tasto play e inizi a ballare con una bottiglia in mano e i tacchi alti.
Per te, per le tue gambe, per riscaldarti dopo gli 8° di Novembre e soprattutto per lui: perché così impara a non presentarsi dopo dieci minuti.

E perché non c'è niente di meglio che svegliarsi ancora un po' provata dalla nottata, con il trucco un po' sfatto, vedere le tue amiche in pigiama e ridere per tutto quello che avete fatto la sera precedente.

Dedicato a tutte le mie amiche, a tutte le donne e, perché no, anche a me.












mercoledì 7 novembre 2012

Beautiful Light


Luce. Dopo un temporale da paura in cui i lampi scoppiavano come i pop corn nel sacchetto, stamani al mio risveglio Lucca era inondata da una luce meravigliosa e non ho potuto fare a meno di catturare qualche attimo di questa meravigliosa giornata di Novembre.
Spero che le foto vi piacciano.














martedì 6 novembre 2012

NEW IN: the Kelly's lock


Kelly. Dopo quattro giorni di lavoro praticamente non-stop per i Lucca Comics&Games ho trovato ad aspettarmi in casa questo regalo da parte del mio uomo preso da Lucca Glam: un bracciale di pelle, fatto a mano, con una delle chiusure più famose dell'intera industria della moda, quella della Kelly di Hermés.
Cosa ne pensate? :)









giovedì 1 novembre 2012

Bond for Halloween


Halloween. Un programma di Halloween un po' diverso per me quest'anno: mi sono data al cinema. A Bond per la precisione, e non è stato così traumatico come pensavo vederlo bere birra anziché il suo solito cocktail Martini.
Un total black scelto più per la praticità più che per la serata ma con quel tocco in più dato dal beanie con la veletta (ta-daaa il mio nuovo DIY).
E voi invece come avete passato la sera più spaventosa dell'anno? :)
















Giacca: Il Banchetto del Forte
Stivali: Oviesse
Calze: Calzedonia
Borsa: bought in Forte dei Marmi
Cappello: DIY
Smalto: Chanel 549 "Distraction"